Perché investire in diamanti

Una scelta brillante: il diamante

 

Solo il 20% dei diamanti estratti ha caratteristiche tali da poter divenire una pietra preziosa, il resto è destinato al settore industriale nelle tecnologie più avanzate.

Inoltre solo il 2% del “tagliato”, del mercato commerciale, costituisce i diamanti da investimento, pietre completamente diverse da quelle destinate alla gioielleria: un bene raro e di grande prestigio.

Ecco perché questa pietra costituisce la scelta migliore per un investimento e per diversificare il patrimonio, non a caso è considerato dai migliori economisti ed investitori il bene rifugio per antonomasia.

I vantaggi di una scelta brillante

R

Per unità di volume costituisce il più alto valore sul mercato

R

La quotazione del diamante è in continua crescita coprendo sempre l’inflazione e la svalutazione della moneta: non perde mai il suo valore intrinseco

R

Non risente dei cambiamenti politici

R

Offre liquidità immediata a livello mondiale a prescindere dal contesto politico

R

È esente da tasse

R

È un bene di libera circolazione

R

Non ha costi di mantenimento o gestione

R

Il diamante è il bene rifugio per eccellenza, godibile anche come gioiello nel tempo, senza che ciò alteri il suo valore.

Il passaggio di proprietà avviene semplicemente con la consegna: non è necessaria alcuna documentazione notarile, ovviamente nel rispetto del D.L. 231/07.

Il Diamante è un bene che si ottiene dall’estrazione dei giacimenti diamantiferi, per cui non è eterno, ma è una risorsa e come tale il prezzo tenderà a salire costantemente grazie alle continue richieste di paesi come Cina e India.

Il Diamante è un bene di godimento: è un’opera d’arte che grazie alla sua dimensione e peso può essere facilmente protetto e trasportato, il suo valore artistico si riflette nel gioiello che può essere indossato ed ammirato mantenendo inalterato il suo valore e la sua convertibilità sui mercati internazionali.

Il Diamante è un bene rifugio: ha sempre tutelato ampiamente l’investitore, anche nei momenti più difficili il capitale viene costantemente rivalutato.

Rappresenta un investimento sicuro e ideale nel medio-lungo termine, 6-10 anni e oltre, risponde all’esigenza di proteggere il patrimonio.

È un’eccellente alternativa ai titoli di stato, alle assicurazioni nonché all’oro, diventato troppo speculativo e rischioso.

Per i diamanti da investimento è però necessaria la garanzia di avere fra le mani una pietra certificata, ecco i migliori istituti gemmologici riconosciuti a livello internazionale:

Tutti i diamanti Passion Diamond sono certificati da questi laboratori internazionali che ne garantiscono ogni caratteristica e l’identificazione con l’incisione laser del numero di certificato gemmologico sulla corona del diamante. Solo dopo l’analisi della pietra viene rilasciato dai suddetti istituti il documento d’identificazione in cui viene evidenziato:

Z

il tipo di pietra

Z

le caratteristiche che essa rappresenta

Z

il numero del documento verificabile dal sito del laboratorio da cui proviene

Z

l’incisione laser indelebile che permette di verificare la corrispondenza tra la pietra e le caratteristiche dichiarate nel certificato

Z

il tipo di pietra

Z

le caratteristiche che essa rappresenta

Z

il numero del documento verificabile dal sito del laboratorio da cui proviene

Z

l’incisione laser indelebile che permette di verificare la corrispondenza tra la pietra e le caratteristiche dichiarate nel certificato

Solo questa certificazione tutela la valutazione ed assicura un investimento semplice e sicuro anche senza conoscenze gemmologico-specialistiche.

Passion Diamond ha le quotazioni mediamente inferiori del 20% rispetto a quelle pubblicate dal “Sole 24 Ore”, quotidiano finanziario di riferimento per la vendita presso gli istituti di credito.

Passion Diamond inoltre è “Official Seller”, Venditore Ufficiale, G.I.A.: il nome più riconosciuto sul mercato internazionale. Un istituto gemmologico americano fondato nel 1931 che ha tradotto le sue nozioni approfondite negli strumenti didattici più prestigiosi nel campo della gemmologia. Si deve a G.I.A. l’invenzione delle 4 C: color, clarity, cut and carat e della creazione nel 1953 del sistema internazionale di classificazione dei diamanti (International Diamond Grading System) che ancora oggi è riconosciuto in tutto il mondo.