L’Etica Passion Diamond

Tutti i Diamanti proposti da PASSION DIAMOND , rispettano i principi etici del “Kimberley Process, istituito nel 2002 a Interlaken e firmato da 37 Stati. Tre punti rappresentano una semplice descrizione dei requisiti essenziali per rientrare nella lista dei paesi membri, che sono finalizzati alla costituzione di una catena di paesi che trattino solo Diamanti “puliti/etici”.

I diamanti provenienti dal paese membro non devono essere destinati a finanziare gruppi di ribelli, o altre organizzazioni di stampo terroristico, che mirano a rovesciare il governo riconosciuto dall’Organizzazione delle Nazioni Unite.
Ogni diamante esportato, deve essere accompagnato da un certificato che provi il rispetto dello schema del Kimberley Process.

Nessun diamante deve essere “importato da” o “esportato verso” un paese non membro del Kimberley Process.